earth
Cliccando sulla foto vi collegherete alla pagina FB

Per festeggiare la giornata della terra, sabato e domenica 23 e 24 Aprile, 2016 andrò a scoprire un luogo per me ancora sconosciuto:  il parco suburbano di Scafa a Capo d’Orlando (ME). Sarà un’occasione per fare tanto buon macramè all’aria aperta immersa nella natura!

Già sono pronti i legnetti levigati dal mare ed i filati per creare nuovi wall decor, come questo

Occhio
Occhio

Questo il programma dei tre giorni che potrete anche visionare qui 

Da oggi 22 aprile a Capo d’Orlando la 46esima Giornata mondiale della Terra: “Capo d’Orlando per la Terra” si svolgerà nei giorni 22-23 e 24 aprile 2016, un evento lungo tre giorni e ricco di natura, cultura e colori: concerti e spettacoli dal vivo, parco giochi tematico per bambini, laboratori green, degustazioni e lezioni di cucina, dibattiti e informazione, mercatini di riciclo e riuso, biotecnologie, permacultura

Capo d’Orlando (Me), 22/04/2016 – Earth Day: tre giorni a tutela del Pianeta e della sostenibilità. Dopo l’enorme successo dello scorso anno, l’evento simbolo di un impegno preso a salvaguardia delle risorse naturali della Terra, sarà riproposto a Capo d’Orlando nei giorni 22-23 e 24 aprile 2016, con il patrocinio dell’Amministrazione guidata da Enzo Sindoni.  “Capo d’Orlando per la Terra”, tre giornate per sensibilizzare l’opinione pubblica e suggerire soluzioni a favore di uno stile di vita sostenibile. La manifestazione, organizzata da “Gentili con la Terra” assieme all’assessorato Sport, Turismo, Spettacolo e al Comune di Capo d’Orlando, si avvale del contributo dell’Istituto di Istruzione Superiore “Lucio Piccolo” e della sede associata “IPA e Ambiente–Odontotecnico” (che per l’occasione donerà 300 piante), con la collaborazione di volontari e associazioni culturali, di artisti, artigiani, agricoltori, produttori, docenti universitari, studenti ed insegnanti tutti, con il fine ultimo di promuovere un consumo più sostenibile, un futuro pulito e più Gentile con la Terra.

L’iniziativa assume quest’anno un significato molto particolare: la data della 46a Giornata Mondiale della Terra – infatti – è stata scelta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21 siglato lo scorso dicembre a Parigi. Grazie alla meticolosa organizzazione di Francesca Molica Colella e Patrizia Damiano, anche Capo d’Orlando celebrerà quindi “La giornata mondiale della terra”, un modo per ricordare che ci si può divertire nel pieno rispetto della natura. Un fine settimana, quindi, ricco di manifestazioni che ci permetteranno di vivere a contatto con l’ambiente, perchè solo così potremo avere, un futuro più pulito e gentile”.
“Siamo orgogliosi di ospitare nuovamente questa manifestazione – ha commentato l’assessore Rosario Milone –, una iniziativa per e con l’ambiente.

Saranno tre giorni ricchi di natura, cultura e colori con: concerti (venerdì 22 Marco Corrao, sabato 23 Rita Botto, accompagnata da Giancarlo Parisi, domenica 24 aprile i Treemon di Ginevra Gilli e Federico Chiofalo) e spettacoli dal vivo (sabato 23 il cabaret di Roberto Lipari), parco giochi tematico per bambini, laboratori green, degustazioni e lezioni di cucina, dibattiti e informazione, mercatini di riciclo e riuso, biotecnologie, permacultura. L’evento più sostenibile dell’anno offrirà a giovani e famiglie un cartellone molto ricco: tre giornate in cui trovare sempre più divertente e interessante Capo d’Orlando. Eventi che saranno presenti in ogni angolo del paese da piazza Matteotti al Parco Suburbano di Scafa, dall’isola pedonale al Castello Bastione.

Interessante l’incontro sulle tematiche di homeschooling e unschooling al Parco Suburbano di Scafa, con Seven On The Road e Maria Grazia Lia, consulente per l’allattamento. L’homeschooling ricrea la scuola in casa, con argomenti rapportati alle diverse fasce d’età, utilizzando libri di testo simili a quelli scolastici e dedicando adeguati spazi della giornata allo studio. La ‘nave della conoscenza’ è pilotata dal genitore (o dal tutor) che indica al bambino la metodologia da seguire. A fare homeschooling può essere una famiglia sola o un gruppo di famiglie che segue l’istruzione di diversi bambini allo stesso tempo.

Max, ex avvocato pugliese, e Vir, ex geologa veneto-belga, Tommaso, Alice, Asia, Mattia e Sofia; i bimbi sono homeschoolers, anzi sarebbe più giusto dire unschoolers, bambini che non frequentano scuole pubbliche né statali, ma vengono istruiti in… famiglia. Una famiglia anarchica? “Un po’ sì ma con molto rispetto… Rispettiamo gli altri, rispettiamo la natura, dalla formica alla piantina, all’acqua… Il rispetto sta alla base della nostra vita e dell’educazione che diamo ai nostri figli”.
Sarà questo il tema dell’incontro in programma con il gruppo capeggiaro da Max e Vir.
Con i soldi messi da parte la ‘famiglia girovaga’ ha comprato un camper usato, ma poiché le risorse economiche non basteranno per l’intero viaggio, come spiegano gli stessi interessati “siamo alla ricerca di famiglie o piccole comunità che ci offrano generi alimentari, preferibilmente autoprodotti, in cambio di aiuto domestico e famigliare, anche nei lavori della campagna”.

Di seguito alcuni appuntamenti del ricco programma:

VENERDÌ 22 APRILE
L’apertura della manifestazione è prevista alle ore 9.00 al Parco Suburbano di Scafa con una mattinata tutta dedicata agli studenti.
Si comincia con laboratori di semina, la creazione di un percorso di piante odorose, la consegna e l’esposizione di lavori a cura degli studenti degli istituti di istruzione primaria e superiore e l’introduzione a concetti di agricoltura sostenibile, quali permacultura e orti sinergici.
Alle 17.30 aprirà le porte il Villaggio Verde, mercatino di riciclo e riuso e pratiche sostenibili e a seguire il salotto di Piazza Matteotti, un palco accogliente e raccolto sul quale si esibiranno artisti e interverranno esponenti della green economy.
Per i più piccoli il divertimento non mancherà grazie al Parco Giochi Riciclato dell’Associazione Tandem, una ludoteca a cielo aperto realizzata interamente con materiali di recupero.
Dalle 17:30 letture e conferenze nel salotto di Earth Day
Alle 18.30 la performance “La Danza del Vento” a cura di Daniela Agosta
Alle 19:30 Marco Corrao con il suo nuovo album Storto.

SABATO 23 APRILE
Dalle ore 10.00 al Castello Bastione la Mostra di Fotografia Naturalistica a cura del LOC. In esposizione immagini scattate al Bosco di Amola e in territorio dei Nebrodi.
Il Villaggio Verde, il Parco Giochi Riciclato e il salotto di Piazza Matteotti rimarranno aperti tutto il giorno, con il mercatino e ospiti che si alterneranno sul palco per una dimostrazione pratica o una lettura.
Dalle 18.00 Musica per la Terra: l’Associazione Blend si esibirà in un concerto di musica a cappella.
Alle 19.30 la comicità tutta palermitana di Roberto Lipari in uno spettacolo esilarante che ci terrà compagnia fino a chiusura.
Al Parco Suburbano di Scafa si terranno invece laboratori pratici di permacultura, saponificazione e cucina. Potrete degustare prodotti a km 0 e assistere alla preparazione del pic-nic nel verde. E’ inoltre prevista durante la tarda mattinata e il pomeriggio la presenza della Master Reiki dott.ssa Halyna Tyulkina per presentazione e trattamenti dimostrativi della tecnica energetica giapponese Reiki.
Si esibirà la grande cantante siciliana Rita Botto accompagnata da Giancarlo Parisi.

DOMENICA 24 APRILE
Rimangono appuntamenti fissi il Villaggio Verde e il Parco Giochi Riciclato e il salotto di Piazza Matteotti: sui divani riciclati verranno ospitati esperti di biotecnologie ed energie rinnovabili. Gli artisti del Villaggio Verde mostreranno inoltre come trasformare materiali di scarto in oggetti di design.
Al Parco Suburbano di Scafa verranno ultimati i lavori all’orto didattico, ci si rilasserà con una sessione di Hatha Yoga con Raffaele Maffioli, si parlerà di detersivi naturali autoprodotti e di cucina naturale e vegetariana.
Il pic-nic nel verde è previsto, ma è bene prenotare.
Alle 15.30 si esibiranno in un concerto di arpa celtica e musiche medievali i Treemon di Ginevra Gilli e Federico Chiofalo, in uno spettacolo dal titolo I Canti delle Fate
Alle 17.00 per concludere la manifestazione ci incontreremo tutti in spiaggia al Laghetto, dove i volontari dell’Associazione Qua Jetri ci accoglieranno per dare vita alla cerimonia di chiusura insieme ad arpa, chitarra e tutti coloro che vorranno celebrare fino al calar del sole la nostra Madre Terra.
___________________

 

Altre immagini di questo splendido posto qui