La verità è che il gomitolo di lana lo avevo in casa da diverso tempo,  ma non lo avevo ancora iniziato a lavorare , solo ieri mattina quando finalmente sembrava arrivato l’inverno mi sono decisa.

Vento, pioggia, ho sbirciato dalla persiana senza nemmeno uscire il naso fuori e piena di entusiasmo seduta sul mio amato divano ho ricominciato a sferruzzare.

Questa mattina come se niente fosse accaduto c’è un sole che spacca le pietre….mah….io intanto ho chiuso lo scalda collo ed ho scattato qualche foto, poi se vorrà fare freddo si vedrà! Il nome “Nuvola” nasce dal colore che ho scelto per lana, ritrovandomi  spesso con il naso all’insù non potevo non farmi ispirare dalle tante sfumature di blu del cielo.

Ma parliamo della lana, vi piace?  Nelle varie fiere  che ho visitato ho conosciuto tante  persone che lavorano la lana in tutte le fasi vale a dire dalla filatura, alla tintura, alla realizzazione di capi davvero belli.

Questa lana creata da Fiberfabry Filatura manuale e Fibre D.O.C.  è meravigliosa  . La morbidezza penso si percepisce anche dalla foto, già durante lo sferruzzamento a maglia rasata, il piacere che ho percepito mi ha regalato una sensazione di rilassamento, non saprei come spiegarvi , forse chi di voi lavora a maglia  capisce di cosa sto parlando.

Ma è successo qualcos’altro dentro di mè , quella voglia di ritrovarmi in compagnia di altre persone che amano lavorare a maglia e sferruzzare allegramente insieme è uscita fuori e qualcosa di bello sicuramente accadrà.