Non è mia abitudine leggere libri difficili (per me naturalmente) ma questo libro poco alla volta, diciamo tre quattro pagine al giorno l’ho letto.

Alla lettura segue la comprensione, il paragone, il cercare di applicare  alla vita di tutti i giorni il metodo che usa l’autore per decifrare il ragionamento umano.

Comprato nel 2005 questo libro mi accompagna nel cammino, accende una  luce quando c’è buio, risponde alle mie domande.

Certo la scuola che ho frequentato mi avrà formata come ragioniera, lavoro che ho svolto per quasi 20 anni, ma nella vita ci vuole ben altra preparazione per affrontare i problemi che non hanno a che fare con la matematica. Così ho scoperto che anch’io ho costruito la mia gabbia e quando ho bisogno schiaccio quel bottone ed il libro è li pronto.

CIAO

Tratto dal libro Ciao! E poi ? di Eric Berne.

” Vediamo che, anche se gli uomini non sono delle cavie  da laboratorio, spesso si comportano esattamente come loro. Talvolta vengono messi in gabbia, trattati come delle cavie, strumentalizzati e sacrificati al volere dei loro padroni. Ma molto spesso la gabbia ha la porta aperta, e l’uomo non dovrebbe far altro che uscirne, se lo volesse. Se non lo fa,di solito è il suo copione che ve lo trattiene. La gabbia ha un aspetto familiare e rassicurante, e dopo aver dato un’ occhiata alla vastità del mondo della libertà, con tutte le sue gioie ed i suoi pericoli, l’uomo torna indietro in gabbia , con tutte le sue leve e i suoi bottoni, ben sapendo che se impara a schiacciarle, e schiaccia quella giusta al momento giusto, gli saranno assicurati cibo, alcool e ogni tanto anche un po’ di emozioni.”