spirit               Il tempo si e’ fermato , non ci sono nuvole, non c’e’  vento, tu davanti a me, allungo il braccio per toccarti ma ti attraverso, ti guardo ma mi specchio, comincio a scivolare senza appigli. Quante paranoie, quante lacrime  ma piu’ di tutto quante risate tra queste mura,  cosi’ forti da entrare nelle case dei vicini. Risalire piano piano con l’immagine fissa di quell’orizzonte che ci aspetta con le sue albe ed i suoi tramonti e qualcosa che ci appartiene , noi.

 

 

 

 

Annunci