In occasione della festa dell’arancia presso il Parco Museo Jalari avro’ il piacere di esporre le mie creazioni e realizzare sul posto un intreccio a macrame’   su una damigiana di vetro. 

L’EVENTO

La Festa dell’Arancia nel periodo natalizio al ParcoMuseo Jalari, periodo in cui la Sicilia è una terra inebriante di odori. Il profumo dei fiori d’arancio si diffonde nell’aria e ne diviene l’essenza.

Dicembre è un mese “fiorito” che pare essere un quadro: il magnifico contrasto tra il verde scuro dei rami e il bianco dei fiori, è un’esplosione di colore e profumo.

PERCHÉ LA FESTA DELL’ARANCIA? L’estrazione degli oli essenziali dagli agrumi fu per molto tempo una delle principali fonti di guadagno per l’economia della provincia di Messina e di Barcellona Pozzo di Gotto in particolare. Lavoro di grande meticolosità e di pazienza, dà l’idea vera di come la frenesia moderna ha cambiato il modo di operare. Il mestiere dello “Spiritaru” oggi non esiste più, ma il ricordo di questi grandi uomini è ancora vivo e, il ParcoMuseo Jalari dedica a loro la “Festa dell’Arancia”. L’Arancia siciliana, rinomata in tutto il mondo, si erge sopra le altre per le sue caratteristiche. Il sole, la terra di Sicilia, il lavoro degli agricoltori la rendono unica, succosa, buona, ricca di proprietà organolettiche preziose per la salute.

Il programma della Festa propone, oltre alla trazionale degustazione di dolci a base di arancia, spettacoli musicali,Cunti a cura di Gaspare Balsamo e Ass. culturale produzione povera di Donatella Franciosi e l’animazione della bottega dello “Spiritaru”.

           PER I DETTAGLI  DELL’EVENTO CLICCA QUI

festa dell'arancia programma